Architetture nel tempo
Dialoghi della materia, nel restauro
maurizio de vita
Architetture nel tempo rappresenta la consapevolezza della durata, della permanenza, dell’autenticità dei luoghi attraverso i secoli e nella continua, loro, contemporaneità affidata alla conservazione che trasmette al futuro, al dialogo fra antica e nuova architettura, al progetto di restauro. Non solo quindi manufatti eccellenti ma anche architetture della quotidianità, manufatti della necessità oltre che della volontà simbolica e magniloquente, che comunque il tempo lo hanno attraversato per acquisire il diritto di essere memoria e futuro, per poter esibire una cittadinanza egualmente riconosciuta alle frontiere del tempo passato e di quello presente, materiale per la storia che attraverso la ricerca e l’indagine sul campo diventa storia anche esso.
Maurizio De Vita è docente di Restauro e Direttore della Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio del Dipartimento di Architettura di Firenze. Ha insegnato alla Columbia University di New York, la Syracuse University, le Facoltà di Architettura di Venezia IUAV e di Ascoli Piceno. Ha progettato e diretto numerosi interventi di restauro di complessi monumentali in Italia ed all’estero. È autore di monografie, saggi ed articoli sul progetto di restauro, sul rapporto fra antico e nuovo, sul restauro dell’architettura moderna e contemporanea, sul rapporto fra restauro e sostenibilità.

Maurizio De Vita teaches restoration and heads the Postgraduate School of Architectural and Landscape Heritage of the Department of Architecture of the University of Florence. He has taught at Columbia University in New York, Syracuse University, the Architecture faculties at Venezia IUAV and Ascoli Piceno. He has designed and directed numerous restoration interventions of monumental complexes, both in Italy and abroad. He is the author of monographs, essays and articles on the restoration project, on the relationship between ancient and new, on the restoration of modern and contemporary architecture, and on the relationship between restoration and sustainability.
Back to Top