Firenze Architettura
Costruire con poco
Costruire con poco Il numero esplora il confine che separa, unendoli, opposti concetti: povertà e ricchezza, umiltà e forte desiderio di significato etico/estetico. A quarant'anni dalla morte di Pasolini, la sua casa illumina i progetti di Mori, Aires Mateus, Grasso Cannizzo, Aravena, Kostandinidis, Zanuso, Garatti, Rajneri, Ridolfi, Fagnoni, Aalto, Rudofsky, Nivola, Rural Studio, Bo Bardi e Mari. Come ci ricorda l'editoriale di Semerani tale attitudine francescana costituisce l'essenza stessa dell'architettura, la sua salvezza.
Back to Top