In questi luoghi, ora
michelangelo pivetta
La tensione scaturita dal rapporto fra reale e ideale, empirico e speculativo, vero e non-vero costituisce uno dei temi d’accesso al dibattito sulla Composizione Architettonica e sul ruolo che essa debba ricoprire nella contemporaneità. L’Architettura è figlia del disegno, dal quale eredita il binomio fra pratico e teorico. La rappresentazione, in particolare nella sua accezione geometrica di prospettiva, trae fondamento nell’esigenza di rappresentare l’oggettività del mondo. E’ il mezzo che i progettisti utilizzano per riprodurre e risolvere, in scala, ogni problematica strettamente connessa al contesto su cui si agisce. Tuttavia, in molte occasioni, il foglio diviene il luogo di creazione di un realismo parallelo, analogo, che, culminando nel Rinascimento con la Città Ideale e proseguendo con il Capriccio di Canaletto, approda alle avanguardie di inizio Novecento, fino ad influenzare maestri contemporanei come Aldo Rossi e Arduino Cantàfora.
Michelangelo Pivetta, laureato presso lo IUAV di Venezia con Franco Purini. Ricercatore e Dottore di Ricerca in Progettazione Architettonica dell’Università degli studi di Firenze. Docente nel Laboratorio di Progettazione dell’Architettura. Affianca alla didattica un’attività di ricerca che si concretizza in concorsi e progetti. Alcuni realizzati o in corso di realizzazione sono pubblicati in ambito nazionale e internazionale. Consulente Regione Veneto e ONU per progetti di recupero e sviluppo, scrive saggi e articoli.

Michelangelo Pivetta graduated at the IUAV in Venice with Franco Purini. He is a researcher and has a PhD in Architectural Design from the University of Florence. He is part of the academic personnel of the Architectural Design Lab. In addition to his teaching activities he also carries out research which find concrete expression in competitions and projects.
Some of his works, or works in progress, have been published both in Italy and abroad. He is a Consultant for the Veneto Region and for the UN concerning projects of rehabilitation and development. He writes essays and articles.
Back to Top