Un parco per le Cascine medicee di Prato
Conservazione e restauro
Il parco delle Cascine fa parte, nella parte più bassa della piana pratese, della tenuta di Tavola che occupa un esteso tratto di territorio posto sulla riva sinistra dell’Ombrone tra la frazione di Tavola a Nord-Ovest, il nucleo di Fontanelle a Nord-Est e di Poggio a Caiano a Sud. Il complesso agricolo costituiva originariamente un insieme unitario con la vicina Villa Medicea di Poggio (dal 2013 quale ‘bene culturale’ riconosciuto Patrimonio Mondiale dell’Umanità — Unesco), il nucleo storico della Fattoria voluta da Lorenzo il Magnifico nel 1477 e i suoi annessi principalmente edificati tra il XVI e il XVII sec. L’intero sistema che riveste un’importanza paesaggistica, storica e artistica rilevantissima, è stato al centro di studi e ricerche condotte dal 2005 ad oggi dal Dipartimento di Architettura, al fine di sostenere, dopo anni di alterne vicende e un progressivo degrado, una risolutiva azione di restauro ambientale e recupero funzionale.
Giuseppe Alberto Centauro professore associato (Università degli Studi di Firenze — Dipartimento di Architettura), architetto, docente di Restauro Architettonico e Urbano. Responsabile Scientifico della Ricerca in oggetto. Autore di oltre 200 pubblicazioni dedicate alle problematiche della conservazione e valorizzazione di beni culturali e del paesaggio. In ambito universitario è ideatore e curatore della collana “Opus Studiorum” (10 volumi dal 2014 al 2015); tra le monografie recenti : “Restauro del colore in Architettura” (2013), “Lineamenti per il restauro postsismico del costruito storico in Abruzzo” (2014).

Giuseppe Alberto Centauro is associate professor (University of Florence — Department of Architecture), architect, teacher of architectural and urban restoration, and head of research on the same subject. He is the author of over 200 publications devoted to issues related to the conservation and valorisation of cultural assets and the landscape. At the University of Florence he is the creator and curator of the series “Opus Studiorum” (10 volumes from 2014 to 2015); among recent volumes: “Restauro del colore in Architettura” (2013), “Lineamenti per il restauro postsismico del costruito storico in Abruzzo” (2014).
Back to Top